Accedi Registrati

Un caso qualunque

La discussione avuta il giorno precedente con il professore aveva risvegliato in lui l’unico motivo per cui era valsa la pena di fare lo sbirro: capire il perché delle cose. Non tanto trovare il colpevole di un delitto o di un reato, ma entrare dentro la testa del reo e riuscire a ragionare come lui.

Seleziona l'opzione d'acquisto

5,9913,00

Svuota
Quantità

Il maresciallo Antonino Pilato non è nato per fare il carabiniere e questo è da sempre evidente a tutti. Non è portato per l’azione e le attività di fatica, preferisce le lunghe e complesse indagini cerebrali, che a Naro però, piccolo borgo del profondo sud, scarseggiano. Durante le indagini sull’ennesimo caso qualunque, legato a un traffico di denaro e allo sfruttamento dei migranti, un singolare indizio accende l’interesse del maresciallo. Il rinvenimento di un sacco nero in una zona archeologica porta alla luce un segreto in cui passato e presente si intrecciano, mostrandosi in tutto il loro dramma.

Perché ho scritto questo libro?

Credo che questo libro sia nato essenzialmente per la necessità di far capire che il mondo, quello vero, non è fatto da supereroi, ma da persone normali che quotidianamente affrontano la vita senza spesso averne niente in cambio. In quest’angolo remoto della già remota Sicilia, pieno di mille problemi, in cui tutto è ingigantito, esasperato ma vissuto con una rassegnazione oramai atavica, i personaggi di questo romanzo sono stati lo sfogo naturale di tutto ciò che mi circonda.
Con loro ho riso ed ho pianto. E con loro cerco quel riscatto per una terra che forse mai l’avrà.

Leggi l'anteprima
19 aprile 2018

Soleluna Blog

Il Maresciallo Pilato continua a far parlare di se: ecco una recensione su "soleluna"!
20 aprile 2018

Recensione

Il Maresciallo Pilato del libro Un caso qualunque fa parlare di se: a questo link la recensione sul blog "SoleLuna"!
26 marzo 2018

Recensione

Oggi vi presento il libro Un caso qualunque di Salvo di Caro, uno dei libri di cui vi ho parlato durante il caffè letterario al Centro il Riccio. Lo potremmo inserire nel genere libri gialli o polizieschi, ma  contiene tra le righe messaggi importanti, cenni storici e geografici e ricette appetitose per conoscere meglio la Sicilia e il senso di riscatto che anima chi tutti i giorni lotta contro le difficoltà di questa terra attraverso il suo lavoro e il suo essere “un caso qualunque”. Leggete il resto della recensione qui

Commenti

  1. Raffaella Macchi

    (proprietario verificato)

    Un caso qualunque è uno spaccato ironico e drammatico allo stesso tempo della Sicilia; la scrittura è molto gradevole e scorrevole. Consigliato!

  2. (proprietario verificato)

    Ho letto il manoscritto di Salvo 3 volte, per tanti motivi. Ogni volta che l’ho letto mi ha lasciato una sensazione diversa rispetto alla precedente. Il saperti trasportare emozionalmente dentro la storia è caratteristica dei grandi scrittori e Un caso qualunque mi ha trasportato per tre volte da prospettive diverse. Un caso qualunque è un libro che trasmette profumi e sensazioni, è un libro magico che va letto ed assorbito lentamente come un buon bicchiere di rosso di annata.

  3. (proprietario verificato)

    Il racconto di Salvo è convincente, variegato e appassionante.
    È la coscienza di ciascuno, perché ci sentiamo tutti “qualunque” e la nostra vita ci sembra una vita “qualunque”.
    Cosa sono per noi il paese, il lavoro, la famiglia, la comunità se non un caso qualunque?
    Il racconto di Salvo invece ci ricorda che la banalità apparente è solo il filtro con cui siamo soliti osservare la realtà, che invece è complessa, originale, diversa e problematica. E la realtà di Salvo è quella che merita un impegno da parte di tutti, non un impegno “qualunque” ma pensato, profondo e sincero.

  4. (proprietario verificato)

    Spaccato della nostra disastrata e martoriata Terra, vista con gli occhi di chi, nella sua serafica normalità, cerca di cambiare le cose partendo da quello che sa fare meglio: il proprio lavoro. Un racconto scritto davvero bene che a me ha appassionato sino all’ultimo capitolo dove

  5. (proprietario verificato)

    Ho avuto la fortuna di leggerne alcune parti quando ancora era in divenire.. Un libro che ha il profumo della terra in cui è stato scritto. Attendo la mia copia!

Aggiungere un Commento

Salvo Di Caro
SALVO DI CARO nasce ad Agrigento nel 1973. Per oltre dieci anni ha operato
nel settore del restauro architettonico, prima di essere assunto come
responsabile commerciale da un’azienda per la quale ad oggi lavora. Un caso qualunque è il suo primo romanzo.
Salvo Di Caro on sabtwitterSalvo Di Caro on sabfacebook

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie