Accedi Registrati

Aggiornamento

Il dono della veggente: i personaggi Da oggi, a cadenza settimanale, offrirò ai lettori una breve presentazione dei personaggi del romanzo, a cominciare dal protagonista, Sigvald l’Ultimo. Ho cercato di infondere in loro una vita di carne e sangue, di passione e sentimenti, perché dall’intreccio delle loro storie nascesse la trama della saga. Ci sono […]

 

 

Il dono della veggente: i personaggi




Da oggi, a cadenza settimanale, offrirò ai lettori una breve presentazione dei personaggi del romanzo, a cominciare dal protagonista, Sigvald l’Ultimo. Ho cercato di infondere in loro una vita di carne e sangue, di passione e sentimenti, perché dall’intreccio delle loro storie nascesse la trama della saga. Ci sono riuscito? Attendo le vostre impressioni e le vostre critiche.




Sigvald l’Ultimo


Sigvald non si conforma interamente all’archetipo dell’eroe delle saghe nordiche: è di nobili origini, ma privo dei diritti di primogenitura; è abile con la spada ma non è violento, né bellicoso; preferisce le opere della pace all’ebbrezza del combattimento e, soprattutto, è un uomo che si interroga sul proprio futuro. Accoglie con timore le ambigue premonizioni di Gunnhild e solo il suo senso di giustizia e l’amore per il padre ucciso a tradimento lo inducono ad accettare il destino eroico che Odino ha decretato per lui. Inesorabilmente il susseguirsi degli eventi fa sì che Sigvald, amante della pace, si trasformi in un guerriero implacabile e che il suo sogno di vivere serenamente accanto all’amata Jörun si realizzi solo per breve tempo e a prezzo di pericoli e sofferenze. Sigvald è il prescelto dagli Dei ma l’uomo che è in lui accetta a fatica questa vocazione.

 

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie