Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Aggiornamento

(NB: Oggi Marzo 22 tutti a parlare di guerra vera con morti e milioni di sfollati, la bella Odessa sotto attacco missilistico, pura follia. Nel Marzo 21 si diceva che eravamo in guerra contro un virus e io voglio continuare con la descrizione di quei giorni, in cui pensavamo di poter fare qualcosa anche noi…) […]

(NB: Oggi Marzo 22 tutti a parlare di guerra vera con morti e milioni di sfollati, la bella Odessa sotto attacco missilistico, pura follia. Nel Marzo 21 si diceva che eravamo in guerra contro un virus e io voglio continuare con la descrizione di quei giorni, in cui pensavamo di poter fare qualcosa anche noi…)
—————-
#pane #storie e #pandemia

4) E così ebbe inizio la lunga barricata con un lockdown durato due mesi, tutti e ognuno in guardingo ritiro. Giorno dopo giorno, ora, renditi utile et lavora nella cella conventuale in Santa Maia della Cala nella periferia sud di San Gallezza, indagando insieme al mio protagonista mentore, contenendo e descrivendo i suoi opinabili eccessi di turbamento, è nato e cresciuto un romanzo che parla di persone, di costume, di sentimenti, di storia, di soldi, tecnologia, scienze e altri vari. Un tutto che vive in un ambiente particolarmente frenetico che pare si chiami Antropocene. Nello specifico in una singolare montagna del Colorado.
Nel frattempo diventato cittadino pensionista, ho smesso di cercare fantomatiche opportunità tra le passate occupazioni e mi sono dedicato a scrivere con l’aiuto della dea Costanza. Lavorare con il linguaggio scritto per raccontare informando, intrattenendo con lealtà. Divertendo se ne sarò capace, direttamente dal seggiolone da scrivano.
In tv continuavano a palate le interviste a scienziati famosi, operatori, tecnici, medici e personaggi che duravano fatica a mantenersi persuasivi a lungo. Come in tutte le cose c’è varietà di opinioni, sta a te convincerti di ciò che senti. Mi rifugio in giornate impegnate in serissimi calcoli storici.
Nel 2018 avevo scritto un saggio, il Manifesto dello 0,0 dedicato ad amici e compagni. Da tempo si rimuginava in giro sulle contraddizioni della nostra parte sociale e in generale sulla gestione globale dell’umana consorteria. Società che durante il 2019 pre pandemico pareva contagiata dal virus del “dìvide et ìmpera”, una piaga endemica che si mangia la lungimiranza e la sensibilità.
Più o meno da quand’è che dura questa cosa? Tutto questo putiferio? Mi è venuto di complicarmi la vita con ulteriori e strani calcoli storici matematici.
La nostra civiltà, quella di cui sappiamo più o meno a memoria d’uomo, avrebbe iniziato a prendere forma dopo la fine dell’ultima glaciazione durata 70 mila anni, giorno più giorno meno.
Probabilmente grazie alle buone condizioni climatiche dell’Olocene, la nostra epoca inizia all’incirca 11 mila anni avanti la nascita di Gesù di Nazareth, che fino ad oggi ne facciamo in tutto 13 mila anni e spicci.
Una quantità di tempo che equivale a circa lo 0,0002 % di tutto il tempo d’esistenza del pianeta terra, che di anni ne ha circa 4 mila e 500 milioni. Sara proprio così? Esistiamo veramente da così poco tempo? Sufficiente per considerarci caduchi? PS: Mah?…
Cont…

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie