Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Aggiornamento

Nel cielo è steso un grigio lenzuolo e ricamate ben strette in punto nodo stanno le goccioline di pioggia che tanto vorrei veder cadere quaggiù come granelli di zucchero sulla terra riarsa da tanti giorni di calura. Ma per ora niente e gli occhi mi cadono giù. Così, abbasso lo sguardo quaggiù e, pur nella […]

Nel cielo è steso un grigio lenzuolo e ricamate ben strette in punto nodo stanno le goccioline di pioggia che tanto vorrei veder cadere quaggiù come granelli di zucchero sulla terra riarsa da tanti giorni di calura. Ma per ora niente e gli occhi mi cadono giù.
Così, abbasso lo sguardo quaggiù e, pur nella mia casa romana, riesco ad afferrare, come in bilocazione, la cima dove, legata al vecchio pontile (che ora non c’è più) dondola il piccolo naviglio di Cuoresardo. Dentro, che allegria, trovo i tanti amici, i conoscenti e anche chi non conosco, quanti hanno remato, dandomi il cambio, per far arrivare fin qui, nella mia dolce Cala Girgolu, il mio piccolo libro sardo e siccome ognuno, dopo un breve saluto e un sorriso, è affaccendato a modo suo, chi pescando, chi leggendo, chi pisolando, chi facendo un tuffo nel mare blu, corro in cambusa a prendere un fresco succo d’arancia e lo verso in tanti bicchieri immaginari, anzi per la precisione 200… Con una riverenza, grazie a tutti!

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie