Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Aggiornamento

“Nicola Zito era siciliano da quattro generazioni, ma sembrava un milanese finito per sbaglio in Trinacria. L’aspetto era meridionale, addirittura con qualche tratto arabo: capelli ricci, occhi scuri, barba curatissima e carnagione olivastra. Il suo atteggiamento e modo di lavorare, invece, non lo erano affatto, secondo i soliti luoghi comuni, almeno. Era attento a ogni […]

 

“Nicola Zito era siciliano da quattro generazioni, ma sembrava un milanese finito per sbaglio in Trinacria.
L’aspetto era meridionale, addirittura con qualche tratto arabo: capelli ricci, occhi scuri, barba curatissima e carnagione olivastra. Il suo atteggiamento e modo di lavorare, invece, non lo erano affatto, secondo i soliti luoghi comuni, almeno.

Era attento a ogni dettaglio, preciso, rasentava l’ossessione, leggeva e rileggeva indizi, testimonianze, carte, appunti. Questo faceva imbestialire Bianca, che si affidava più all’istinto che al ragionamento metodico.”

Il Maresciallo Nicola Zito è l’opposto del Capitano Giusti. Metodico lui, impulsiva lei e questo li compensa tanto da renderli una coppia affiatata e complice. Nicola incarna la parte razionale di Bianca, è quello che mette in dubbio tutto.

È lui che non è convinto della piega che sta prendendo l’indagine ed è lui che scava nel passato della giovane e misteriosa Alina, la badante di Emma, scoprendo una storia dolorosa e drammatica.

Nulla sconvolge l’imperturbabile Zito, a farlo sono solo le morti inspiegabili di una tranquilla e stimata Signora e della sua dolce e premurosa dama di compagnia. E lui è sicuro di chi sia il colpevole di tutto questo…

Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie