Accedi Registrati
immagine copertina cari mostri
Overgoal! Un ufficio stampa curerà la visibilità sulla stampa tradizionale e su quella online. Un promotore professionale proporrà il libro ai librai, una strategia dedicata di marketing online consiglierà il libro a nuovi potenziali lettori.
Goal! Il manoscritto passerà alla fase di editing, revisione, progetto grafico e stampa. Una volta pronto, il libro verrà pubblicato in formato cartaceo e ebook, e reso disponibile all'interno del circuito di Messaggerie Libri e nei più importanti store online.
76% Completato
49 Copie all´obiettivoi
Al raggiungimento dell’obiettivo il libro verrà pubblicato
126 Giorni rimasti
Svuota
Quantità

La rilettura di questo libro di racconti, cavato da un cassetto, colpisce per stimoli forti, per stupori ed emozioni struggenti che riesce a trasmettere a chi vuol apprezzare con intelletto e sentimento una materia viva ed attuale.
Questa riscoperta ha stimolato l’autore a dare inizio ad un nuovo lavoro.
Sono racconti pulsanti di emozioni a volte crude e persino scostanti a volte di introspezione toccante. Da “Il pranzo è marcito” a “Via Praga”, all’allucinato regard nihilista del “Sogno” ci si immerge in un flutto profondo di valori reali. Così come in altri racconti son spiazzanti certe atmosfere orgiastiche in pandan con quasi trapanature d’animo mai compiaciute e quasi sempre con una ricerca del positivo o della sua illusione. La scrittura è colta ma fresca e scorrevole così da indurre il lettore a riflettere sì, ma tutto d’un fiato e gradimento.
Il libro fu, a suo tempo, attenzionato criticamente da Daniele Mattalia e Vittorio Spinazzola, docenti all’Università degli Studi di Milano e storici della letteratura, senza aver portato alla pubblicazione l’autore, allora assorbito dagli impegni pubblici.

Troverai qui tutte le novità su questo libro

Commenti

Non ci sono ancora commenti o recensioni.

Lascia il primo commento su “Cari Mostri”

Nuccio Abbondanza
A Torino, dove nasce, inizia gli studi che prosegue a Milano, liceali prima, universitari poi (Lettere moderne) Manager, politico (Segretario del Partito Socialista a Milano, assessore provinciale all'Economia e Lavoro) Presidente prima dell'Istituto Case Popolari, poi per 12 anni dell'Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori. Opinionista e polemista su diversi testate e blog tra cui Il Riformista, Linkiesta e Lettera43. Ama Thomas Bernhard, Gadda e Simenon. Detesta i giustizialisti pur non avendo mai dovuto difendersene. Pittore dilettante apprezzabile, di cui il libro reca, in riproduzione alcuni lavori.