Accedi Registrati

Come se fossimo già madri

Non avevo un marito né un compagno. Un grande amore perduto, questo sì. Ed era forse proprio quello che aspettava di essere raccontato.
Mancano 67 copie al prossimo obiettivoi
Good seller! Un promotore professionale proporrà il libro ai librai, una strategia dedicata di marketing online consiglierà il libro a nuovi potenziali lettori.

Seleziona l'opzione d'acquisto

7,9912,00

Svuota
Quantità

Margherita si trova in ospedale, dove ha appena partorito la piccola Amanda. Nei suoi giorni di degenza incontra altre madri: Maria, immigrata rumena al suo quinto parto, Rosalba, giovane pianista, e Matilde, ex compagna di liceo con cui la protagonista non ha rapporti dai tempi della scuola. Un evento tragico, la morte improvvisa della madre di Rosalba, spinge le quattro donne a raccontarsi a vicenda, in una notte lunghissima fatta di allattamenti e pianti. Ognuna di esse nasconde un segreto: un piccolo dolore che attende di essere svelato. Ogni racconto diventa così un percorso simbolico, tra dubbi e incertezze, su che cosa voglia dire essere madri e sul passaggio dalla condizione di figli a quella di genitori. L’ultimo significativo incontro, proprio al momento delle dimissioni, avviene con Lucrezia, giovanissima ragazza ricoverata nello stesso reparto per un aborto volontario.

Troverai qui tutte le novità su questo libro

Commenti

Non ci sono ancora commenti o recensioni.

Lascia il primo commento su “Come se fossimo già madri”

Silvia Algerino
Silvia Algerino è nata a Biella e si è laureata in Lettere Classiche nel secolo scorso. Attualmente lavora per il web e si occupa di comunicazione creativa con particolare attenzione al mondo del no-profit. La trama del suo romanzo "Come se fossimo già madri" è stata selezionata da Luciana Litizzetto nel suo blog Cicapui tra le idee letterarie degne di attenzione.
Silvia Algerino on sabwordpressSilvia Algerino on sabtwitterSilvia Algerino on sablinkedinSilvia Algerino on sabinstagramSilvia Algerino on sabfacebook