Accedi Registrati

I gemelli Gheddafi

foto_Milano (2)
Overgoal! Un ufficio stampa curerà la visibilità sulla stampa tradizionale e su quella online. Un promotore professionale proporrà il libro ai librai, una strategia dedicata di marketing online consiglierà il libro a nuovi potenziali lettori.
Goal! Il manoscritto passerà alla fase di editing, revisione, progetto grafico e stampa. Una volta pronto, il libro verrà pubblicato in formato cartaceo e ebook, e reso disponibile all'interno del circuito di Messaggerie Libri e nei più importanti store online.
159% Completato
238 Copie vendute
Svuota
Quantità

Milano, seconda decade degli anni duemila. Una città che corre veloce tra un aperitivo rinforzato e una serata di gala alla Scala, dove anche il ritrovamento di un ragazzo mediorientale orrendamente mutilato non merita un trafiletto in cronaca locale. Nel mezzo dell’ennesima campagna elettorale anche la Polizia è alle prese con ben più pregnanti emergenze, promozioni e trasferimenti d’ufficio. Matteo Riflessi (ragazzo di scarsi riflessi, come aveva sentenziato il professore di educazione fisica), avvocato quarantenne che trascorre le sue giornate in compagnia delle sue nevrotiche omissioni, riceve una telefonata in piena notte da un vecchio amico d’infanzia: un prete che ha fatto carriera e ora occupa un posto di prestigio nella Curia milanese. C’è un anziano monsignore, accusato di ricettazione di antichi manoscritti, che ha bisogno di un avvocato, anzi di qualcuno che tenga a bada gli sciacalli. Con la misteriosa morte del suo assistito, Matteo resta intrappolato in una vicenda labirintica la cui unica certezza è la spessa coltre di nebbia che, dopo anni, ha ripreso a riavvolgere Milano.

Perché ho scritto questo libro?

È stato un gesto doveroso per ringraziare chi, con infinita pazienza, mi è stato vicino in un momento della mia vita che potrei definire di passaggio.

06/09/2017
Su Dispari un bellissimo articolo su "I gemelli Gheddafi" di Marco Ubezio! Potete leggerlo qui: http://bit.ly/2xOPEcs
11/09/2017
Se siete a Milano mercoledì 20 settembre non perdete l'incontro letterario-culinario con Marco Ubezio e "I gemelli Gheddafi"! Al link la locandina con tutti i dettagli http://bit.ly/2gYnNyO
19/10/2017
Marco vuole portare I Gemelli Gheddafi dentro luoghi simbolo della Città di Milano. Il primo appuntamento è il 26 ottobre, alle ore 19, sarà presso "Progetto futuro, San Marco 49", una nuova struttura gestita dalla Fondazione Progetto Arca che si potrebbe definire un laboratorio di speranza. http://bit.ly/2gmNjOe

Commenti

  1. Marco Ubezio

    Cara Barbara,
    per restare in tema “bello” il tuo commento!
    Per quanto riguarda l’avvocato Marco che scrive posso solo dirti che è più simpatico di Matteo, il protagonista.
    Grazie delle Tue parole e del Tuo incoraggiamento, non mi resta che augurare un in bocca al lupo reciproco !
    Un abbraccio
    Marco

  2. Barbara Pascoli

    (proprietario verificato)

    magari con qualche “bello” di meno il mio commento sarebbe stato meglio…

  3. Barbara Pascoli

    (proprietario verificato)

    Che bello “I gemelli Gheddafi”! Un romanzo, un giallo, ma anche una storia sulla felicità scritta con bella maniera e ottima mano. Ho conosciuto Marco solo attraverso le sue pagine e, dopo averle lette, mi resta una curiosità: come sarà in realtà questo avvocato che, per passatempo, scrive?

  4. Marco Ubezio

    Grazie Helga,
    hai ragione Napoli ha un posto speciale nel mio cuore. E’ un luogo in cui ho assorbito tanta energia positiva e creativa. Alcune pagine del libro sono nate proprio lì e nella vicina isola d’Ischia.
    Grazie ancora delle tue parole
    Marco

  5. (proprietario verificato)

    sebbene il racconto sia ambientato in una milano ricca di suggestioni, dalla lettura del romanzo emergono in me tanti ricordi di Napoli, si vede che l’autore ha un particolare affetto per questa città, una città che nonostante tutti i problemi da cui è afflitta rimane un luogo dell’anima, occupa sempre un posto speciale nel mio cuore!!
    Complimenti !!

  6. Marco Ubezio

    Grazie Alessandro delle tue parole.
    Mi piace che tu abbia colto la vena un po’ british del romanzo. Come avrai capito il racconto noir è un po’ lo strumento per provare ad entrare nel mondo interiore del protagonista. Un mondo non facile da decifrare, neppure per chi ha provato a tradurlo su carta.
    Grazie ancora della tua attenta lettura e del tuo supporto.
    Marco

  7. (proprietario verificato)

    Il libro scritto da Marco Ubezio è un giallo all’italiana con degli innesti tipici “british”, ambientato tra Milano, Varese e Lugano, tratta di una serie di eventi delittuosi intrecciati ad una vicenda di ricettazione di manoscritti antichi.
    Il libro alla lettura risulta fluido, a certi tratti divertente smorzando la serietà dell’argomento trattato, la suspance che si crea pagina dopo pagina fa si che ci sia la voglia di scoprire la verità e di arrivare all’ultima pagina del testo.
    L’ambientazione risulta essere decisamente veritiera e assolutamente contemporanea, calata perfettamente nel clima e nel modo di fare italiano.
    Garantisco che alla fine del libro… rimarete stupefatti dal finale!
    Alessandro M.

Lascia un commento

Marco Ubezio

Marco, nome banale ma non banalissimo. Classe 1978, avvocato a Milano. Mi occupo di assistenza legale a organismi senza scopo di lucro (Onlus) e a enti ecclesiastici. Sono esercitatore nel corso “Diritti sociali delle persone fragili” presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, facoltà di Scienze Politiche (Sociologia). Con “I gemelli Gheddafi” ho vinto il terzo premio al concorso Avvocati e Autori organizzato dall’Unione Lombarda Ordini Forensi e Ananke Lab. Non amo le code in autostrada e le telefonate all’ora di cena


Marco Ubezio on sabfacebook