Accedi Registrati

La regina dei corvi

La paura l’aveva trasformata in un mostro, l’aveva fatta diventare una creatura delle tenebre, ossessionata e terrorizzata dalle tenebre stesse. Era diventata lei il nemico.
Data di pubblicazione 05/10/2017

Seleziona l'opzione d'acquisto

7,9916,00

Svuota
Quantità

Alys ha un carattere dolce e riflessivo, ma dopo la sanguinosa rivolta in cui entrambi i suoi genitori rimangono uccisi, si trova catapultata in un mondo di doveri e responsabilità. La giovane regina del regno di Elias si trova troppo presto a fare i conti con le proprie insicurezze, i ricordi dolorosi e una potente magia nera. Le tenebre avvolgono il suo cuore e l’ombra dell’inganno si allunga inesorabile verso la sua testa e il suo trono. Ma quando inizia a dubitare anche di se stessa, capire di chi può fidarsi diventa una sfida troppo ardua per lei.

18 maggio 2018

Evento

Venerdì 18 maggio, alle ore 17:00, presso la Biblioteca Comunale di Cecina, via Corsini 7, si terrà la presentazione del romanzo fantasy "La regina dei corvi". Durante l'evento interverranno gli allievi del corso di scrittura creativa e di dizione del Comune per leggere alcuni passi tratti dai brani e intervistare l'autrice.

Commenti

  1. sear.greyson

    4/5 stelle.

    Anche se per i miei gusti è un po’ troppo spiegato e talvolta ripetitivo e vi sono alcuni errori, l’ho trovato un libro ricco di carattere e significato (sebbene scritto in modo molto semplice): la storia non è scontata, i personaggi e soprattutto le dinamiche tra loro sono interessanti, senza cadere nell’ovvio o nella macchietta, e molto differenti; gli intrighi politici e militari sono, per l’appunto, intriganti. Soprattutto dal capitolo undici in poi sono rimasta molto colpita (tra l’altro il ritmo si velocizza un po’) dal punto di vista della trama. Ci sono anche alcuni insegnamenti, cosa che apprezzo: emerge bene come la maturità venga limitata dalle campane di vetro (una tematica affatto scontata e fin troppo vera), l’orrore che può portare la paura, come per superarla si debba credere in se stessi, lo stretto legame fra il poter cambiare e il voler cambiare, il precario equilibrio fra l’emozione e la ragione, l’importanza del non dimenticare gli errori. Mi è piaciuto soprattutto il risvolto finale (il manovratore nell’ombra, per capirci), molto significativo e approfondito bene. Gli ultimi paragrafi sono molto belli.

Lascia un commento

Giulia Grassi
Giulia Grassi, nata nel 1994 a Cecina, frequenta la facoltà di
Scienze Biologiche presso l’Università di Pisa. Ha partecipato alla
XIII edizione del Premio letterario “Bardi & Menestrelli” con il
racconto Confini pubblicato poi in un’antologia e La regina dei
corvi è il suo romanzo d’esordio.
Giulia Grassi on sabwordpressGiulia Grassi on sabfacebook

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie