Accedi Registrati

La traccia

dmitry-ratushny-64773-unsplash
Overgoal! Un ufficio stampa curerà la visibilità sulla stampa tradizionale e su quella online. Un promotore professionale proporrà il libro ai librai, una strategia dedicata di marketing online consiglierà il libro a nuovi potenziali lettori.
Goal! Il manoscritto passerà alla fase di editing, revisione, progetto grafico e stampa. Una volta pronto, il libro verrà pubblicato in formato cartaceo e ebook, e reso disponibile all'interno del circuito di Messaggerie Libri e nei più importanti store online.
28% Completato
145 Copie all´obiettivoi
Al raggiungimento dell’obiettivo il libro verrà pubblicato
80 Giorni rimasti
Svuota
Quantità

Una capitale europea alla vigilia di una rivoluzione. Una dittatura pronta a tutto pur di preservare il suo potere. Una storia avvincente ambientata in una nazione dell’Est Europa non ben identificata, soffocata da una feroce dittatura a cui si contrappone una strenue Resistenza guidata dal misterioso Lupo, un capo carismatico di cui non si conosce l’identità. Qual è il vero motivo che spinge Antonio, un antiquario italiano, a visitare un paese dilaniato da una guerra fratricida? Qual è il fil rouge che lo lega a Eva, enigmatica creatura; al Maestro, autore dell’opera “La Traccia”, e a Lupo, l’uomo senza volto, nascosto sulle montagne in un quartier generale noto a pochi? E, soprattutto, chi interpreterà il ruolo di “Arianna” che trarrà il protagonista fuori dall’intricato labirinto? Una spy story dal ritmo concitato in cui nulla è come sembra; la vicenda madre ne contiene altre, perfettamente incastrate come i tasselli di un puzzle; con colpi di scena che sparigliano le carte e personaggi che hanno un sottotesto che potrebbe sovvertirne il testo.

Perché ho scritto questo libro?

“La Traccia” nasce dall’esigenza di raccontare il dramma di tutti noi uomini, ovvero il trovarci quotidianamente faccia a faccia con lo scorrere del tempo e con la morte. Le storie dei personaggi del libro parlano di passato, di malinconia e dolore. L’unica possibilità che abbiamo davanti all’oblio è quello di lasciare un messaggio, appunto una Traccia, qualcosa che serva a dire a chi verrà dopo, che anche anche noi come loro, abbiamo amato, sognato e lottato; ovvero siamo stati vivi.

Troverai qui tutte le novità su questo libro

Commenti

Non ci sono ancora commenti o recensioni.

Lascia il primo commento su “La traccia”

Luciano Zaami
Nato in Sicilia nel 1979 e dopo aver conseguito la laurea in Lingue e Civiltà Orientali a Napoli nel 2006, Luciano Zaami si trasferisce in Ungheria per continuare i suoi studi sulle popolazioni nomadi dell'Asia centrale. Negli anni successivi, seguendo la sua propensione a rinnovarsi, abiterà a Roma e Milano, per poi far ritorno nella sua Sicilia, dove inizierà ad occuparsi di comunicazione politica. Attualmente vive a Bruxelles dove lavora per il Parlamento Europeo. Scrive da sempre per passione. All’attivo ha già due pubblicazioni edite da “OrienteXpress” di Napoli, una raccolta di poesie dal titolo “D’amore & D’altro” e un diario dei suoi viaggi dal titolo “Derive e approdi”. “La Traccia” è il suo primo romanzo.
Luciano Zaami on sabwordpressLuciano Zaami on sabtwitterLuciano Zaami on sabfacebook

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie