Accedi Registrati

L’apprendista bardo

dariusz-sankowski-49693
Overgoal! Un ufficio stampa curerà la visibilità sulla stampa tradizionale e su quella online. Un promotore professionale proporrà il libro ai librai, una strategia dedicata di marketing online consiglierà il libro a nuovi potenziali lettori.
Goal! Il manoscritto passerà alla fase di editing, revisione, progetto grafico e stampa. Una volta pronto, il libro verrà pubblicato in formato cartaceo e ebook, e reso disponibile all'interno del circuito di Messaggerie Libri e nei più importanti store online.
106% Completato
211 Copie vendute
Svuota
Quantità
Bozze disponibilii
Se pre-ordini il libro, potrai cominciare a leggere subito le bozze del manoscritto

“Un’ombra aleggia sulla Francia, un’ombra che non va mai via – disse Atlanta […]  – Ma la musica può portare la luce dove c’è solo tenebra, può ridare speranza a chi l’ha perduta per sempre, può indebolire l’oscurità, e può batterla.”

Raymond è un adolescente solitario ed insicuro, che vive con quello che è un privilegio ma anche un fardello: è figlio ed erede del potente conte di Provenza. Al contrario di quello che tutti si aspettano da lui, alle armi e alle sfide cavalleresche preferisce la musica e le storie dei menestrelli. Ciò gli ha da tempo attirato il biasimo della corte e del cugino, il vanitoso ma abile Gilles, e da quando è giunto un messaggero da Parigi, i conflitti con il padre sono diventati quotidiani. Le terre di Francia sono strette da una carestia che le ha trasformate in distese desolate senza vita, e Raymond è chiamato dalle sue responsabilità ad abbandonare dubbi e debolezze per il bene del paese. Lo farà accettando un destino già scritto, quello di nobile, o cercando oltre non solo chi è, ma chi potrebbe essere? Ad attenderlo vi è il più insolito dei maestri, un bardo girovago tramutato in uccello da una strega, in cerca di un allievo da istruire sull’antichissima e segreta musica magica. Per un momento Raymond sarà finalmente padrone del suo destino, ma la scelta non sarà facile…
Oscure presenze sono già sulle sue tracce, ma le insidie più pericolose dimorano nel nostro cuore. Raymond ed i suoi compagni lo scopriranno nelle loro avventure attraverso la Francia medievale, tra cavalieri, luoghi leggendari, artefatti perduti e figure dimenticate che tornano a rivivere. L’apprendistato per diventare un grande bardo è appena cominciato…

Perché ho scritto questo libro?

Si dice che scrivere è creare, io credo, invece, che scrivere sia dare forma a ciò che già esiste in ognuno di noi. Scrivere diventa allora conoscere la realtà, e la magia avviene solo se la fantasia non si sostituisce alla realtà, ma viene riconosciuta parte di essa. Desideravo scrivere qualcosa che si differenziasse dai canoni del fantasy contemporaneo, qualcosa per i lettori più giovani ma che potesse essere apprezzato anche dagli adulti; per i primi, perché credo ancora che i libri letti dal bambino di oggi aiuteranno l’adulto di domani, per i secondi, per ricordargli che l’incanto non è mai perso, solo nascosto, e che questo incanto non è altrove, ma basta dare al nostro mondo la possibilità di incantarci ancora una volta. Nello scrivere questo romanzo non ho fatto altro che ricomporre suggestioni, idee e fantasie, delle quali sono debitore a persone che ho conosciuto, libri che ho letto, luoghi che ho visitato. Nondimeno, sono obbligato a rendere merito al mio cane, un Pastore Abruzzese che mi costringe ad interminabili passeggiate, durante le quali questa storia ha preso forma e contenuto.

12 febbraio 2018
L'autore di "L'apprendista bardo" di Quotidiano del Sud, Federico Leonardo Giampà, si racconta sul Giornale del Sud. Di seguito l'articolo a lui dedicato. Buona lettura!

Scansione 11 feb 2018, 11_03

Commenti

  1. (proprietario verificato)

    Ottimo libro. Il connubio magia-musica è accattivante, la trama è coinvolgente e i personaggi sembrano dipinti. Ma il vero punto di forza è lo sfondo, i luoghi in cui si svolge la trama. Vari spunti per apprezzare arnesi, usanze e luoghi passati. Aspettando il sequel.

  2. (proprietario verificato)

    Scrittura elegante e trama coinvolgente. Spiccano l’originalità ( dote rara in questo genere letterario ), le descrizioni sublimi e la profondità di ogni singola pagina. Un romanzo che fa bene all’anima.

  3. (proprietario verificato)

    La magia è arte, e l’arte è magia.
    Nell’una come nell’altra, senti subito l’incanto, o esso non vi è affatto.
    Ho pre-ordinato questo libro perché, sfogliata l’anteprima, ho avvertito l’incanto sin dalle prime righe. So che non deluderà.

Lascia un commento

Federico Leonardo Giampà
Sono nato in Calabria, dove tutt’oggi vivo, in un luogo stretto fra Mar Ionio e Tirreno. La storia e la letteratura hanno da sempre occupato il centro dei miei interessi, ai quali si è poi aggiunta in modo predominante la filosofia. Nel 2007 sono stato finalista del Campiello Giovani, e anche se successivamente la scrittura è stata per me una sorta di ombra sempre presente, i miei studi l’hanno via via marginalizzata. Ho frequentato diverse università ed ho ottenuto la laurea in Filosofia e Storia antica, successivamente la specializzazione in Storia della filosofia, con un lavoro sulla dialettica medievale premiato con menzione d’onore. La mia speranza maggiore è poter condividere con degli studenti ciò che ho appreso negli anni, e nel frattempo ho ritrovato nella scrittura un modo per realizzare questa speranza. Esiste un mezzo migliore per farlo?
Federico Leonardo Giampà on sabinstagramFederico Leonardo Giampà on sabfacebook

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie