Accedi Registrati

Quarantuno più sei

elisa copertina libro
Overgoal! Un ufficio stampa curerà la visibilità sulla stampa tradizionale e su quella online. Un promotore professionale proporrà il libro ai librai, una strategia dedicata di marketing online consiglierà il libro a nuovi potenziali lettori.
Goal! Il manoscritto passerà alla fase di editing, revisione, progetto grafico e stampa. Una volta pronto, il libro verrà pubblicato in formato cartaceo e ebook, e reso disponibile all'interno del circuito di Messaggerie Libri e nei più importanti store online.
35% Completato
130 Copie all´obiettivoi
Al raggiungimento dell’obiettivo il libro verrà pubblicato
161 Giorni rimasti
Svuota
Quantità

Quarantuno più sei è un romanzo che racconta la storia d’amore più bella di tutti i tempi, i cui protagonisti sono Irene e Giacomo. Si conoscono in modo stravagante, la loro relazione è piena di ostacoli e imprevisti, ma loro non si danno mai per vinti. Cambiano paesi, lavori, si scontrano con una realtà dura e terribilmente sconfortante, ma lo fanno sempre mano nella mano. Fino a quando una notte, una discussione, la rabbia esagerata, un segreto troppo doloroso, cambiano tutto. Due cuori distrutti,
una lotta persa in partenza ma la voglia di combattere comunque. Quarantuno più sei: una somma senza un risultato numerico, una somma di sentimenti contrastanti e di lotte non sempre vinte. Quarantuno più sei: tre vite, due storie parallele, un grande amore, un terribile dolore.

Perché ho scritto questo libro?

Ho scritto questo libro in un momento tanto delicato quanto emozionante: la nascita di mia figlia. L’ho scritto perché volevo farle un regalo, un regalo speciale, di quelli senza alcun valore economico, ma pieni di sentimento e amore. Volevo che ascoltasse, attraverso il rumore della mia penna che scorreva sulle pagine ancora bianche, il rumore dell’amore, quell’amore che un giorno spero anche lei possa trovare e provare. Volevo che immaginasse, attraverso lo scorrere delle pagine che ad una ad una giravano tra le mie mani e il callo dello scrittore che ormai è parte di me, le difficoltà e i dolori che la vita purtroppo regala. Volevo che vivesse, attraverso la mia mente, la mia fantasia, la mia passione per la scrittura, un’avventura indimenticabile, toccante e a tratti dura, così com’è, ahimè, la realtà.
In fondo, in fondo, volevo che avesse per sempre un qualcosa di profondamente mio, una mia creazione, un oggetto con all’interno la mia anima e il mio modo d’essere che l’accompagni sempre, che sappia di me, che sappia di mamma.

Troverai qui tutte le novità su questo libro

Commenti

  1. Fantástica obra!!!
    Un relato maravilloso, comprarlo y leerlo, os lo recomiendo. Con una sutileza cautivadora, intrigante, apasionado…
    De verdad leerlo!!! Solo puedo decir, fantástico.

  2. Elisa Armesto

    (proprietario verificato)

    Grazie mille del commento Federica Tarello. Poche righe che però riassumono esattamente ciò che volevo trasmettere. Spero che il libro ti entusiasmi tanto quanto l’anteprima!

  3. (proprietario verificato)

    Ho letto l’anteprima e ne sono stata completamente travolta. Mi sembrava di essere lì, accanto a questa mamma e di vedere la sua piccola meraviglia con i suoi stessi occhi. Non vedo l’ora di leggere il resto. Sensibilità, emozione, realismo e dolcezza si intrecciano nell’autenticità della vita.

Lascia un commento

Elisa Armesto
Elisa è nata nel settembre del 1986 a Torino. Diplomata in lingue e laureata in “Scienze della Mediazione” all’Università di Torino, nel 2008, lascia l’Italia alla volta dell’Europa. Vive in Spagna, Inghilterra, Belgio e trascorre anche molto tempo in Francia e in Germania per lavoro, un lavoro che la appassiona ma che la obbliga a stare sempre in movimento e con la valigia pronta.
In Spagna studia traduzione all’Estudio Sampere (scuola di traduttori e interpreti) di Madrid e durante gli anni inglesi accede al MA in “bilingual translation” della University of Westminster di Londra, ottenendo il titolo di traduttrice nel 2014. Attualmente lavora come insegnante di lingue all’estero, senza però abbandonare la sua fedele penna e assecondare la sua fantasia.
“Quarantuno più sei” è il risultato della sua trasformazione da studentessa svampita nel 2008 alla donna, moglie e mamma di oggi.
Elisa Armesto on sabfacebook