Accedi Registrati

Sarò la tua tregua

eduard-militaru-133851
Overgoal! Un ufficio stampa curerà la visibilità sulla stampa tradizionale e su quella online. Un promotore professionale proporrà il libro ai librai, una strategia dedicata di marketing online consiglierà il libro a nuovi potenziali lettori.
Goal! Il manoscritto passerà alla fase di editing, revisione, progetto grafico e stampa. Una volta pronto, il libro verrà pubblicato in formato cartaceo e ebook, e reso disponibile all'interno del circuito di Messaggerie Libri e nei più importanti store online.
109% Completato
217 Copie vendute
Svuota
Quantità
Bozze disponibilii
Se pre-ordini il libro, potrai cominciare a leggere subito le bozze del manoscritto

Francesco è un ragazzo omosessuale di 27 anni che è nato in Basilicata e fa il giornalista a Roma, dove ha preso casa insieme al suo gatto Filiberto. Dopo una serie di rapporti dolorosi e “malati” con individui egoisti e immaturi, cerca di tenere insieme i vari pezzi della sua vita e di stemperare il suo senso spiccato del dramma vedendo il lato ironico delle cose. Condivide le gioie e divide i dolori quotidiani con la sua migliore amica Giulia – che diventa la sua seconda famiglia – impegnata anche lei in una relazione tutt’altro che appagante con Maurizio. Francesco prende spunto dai fallimenti suoi e della sua amica per analizzare in modo caustico e tagliente la contorta psicologia dei maschi: il tutto, però, è complicato proprio da quelle esperienze affettive che lo hanno segnato e sono diventate un ostacolo alla sua serenità. Quando incontra l’amore e si imbatte nell’uomo genuino e cristallino che è Davide – vigile del fuoco – non è in grado di apprezzarlo. Il tema centrale è senza dubbio l’Amore, che assume il valore di un restauro sentimentale ed interiore, dopo infiniti giri e sbagli.

Perché ho scritto questo libro?

Questo libro nasce ovviamente da un grande desiderio di scrivere, ed in particolare dalla voglia di misurarmi col romanzo, un genere letterario che non avevo mai sperimentato e che, ammetto, mi ha letteralmente affascinato. Ho deciso di correre questo rischio buttandomi a capofitto e provando a scrivere un libro che racchiudesse due miei aspetti e registri: quello leggero e ironico da un lato, quello profondo e sentimentale dall’altro. Mi sono divertito a riadattare, unendole all’immaginazione, alcune vicende che mi sono realmente accadute. Per altre, invece, ho preso spunto dai racconti delle mie amiche e dei miei amici, aggiungendo anche qui una buona dose di fantasia.

16/01/2018
Il 29 gennaio alle ore 17:30 l'autore di "Sarò la tua tregua" Claudio D'Amico presenterà il suo libro presso la sala Upel, a Lauria (Pz). Ci sarà una coordinatrice del dibattito e un'attrice di teatro a leggere alcuni estratti. Stay tuned!
29/12/2017
Non perdetevi la bellissima intervista a Claudio d'Amico da parte di "La Nuova Basilicata"sul suo libro "Sarò la tua tregua"! Siete curiosi? Buona lettura!

Commenti

  1. Grazie Maria Francesca, sei gentile!

  2. (proprietario verificato)

    Mentre leggevo l’estratto già immaginavo il film che potrebbero trarne… un “Il diario di Bridget Jones” in cui finalmente l’amico di Bridget, smette di fare solo la fata madrina, e acquisisce il ruolo del protagonista, una vera caratterizzazione e personalità. Stile molto coinvolgente, ho apprezzato tantissimo i riferimenti alla Basilicata, e quelli colti a Dante, al medioevo, alla Grecia antica. Davvero complimenti. Ve lo consiglio!

  3. Che onore, grazie 🙂 un bacio

  4. Giovanna Di Verniere

    (proprietario verificato)

    Sono una grande fan di Claudio e del suo modo profondo ma allo stesso tempo brillante e simpatico di scrivere e descrivere….quindi non vedo l’ora di leggere l’intero romanzo.

    Forza Claudio!

Lascia un commento

Claudio D'Amico
Ho ventotto anni e vivo tra la Basilicata e Roma. Sono laureato in Lettere Classiche con specialistica in Storia (ed un master in Risorse Umane che tengo ben nascosto). Ho svolto vari tipi di lavori, dall’insegnante nelle scuole paritarie al precettore di rampolli, fino al factotum negli affittacamere, che tradotto significa pulire allegramente i bagni e le camere, preparare le colazioni e fare i check-in. Il mio sogno più grande, però, è quello di vivere di sola scrittura, facendo ridere, piangere ed incazzare chi mi legge. Ho da sempre una forma di venerazione per Giorgio Faletti e Selvaggia Lucarelli. Mi commuovono, nell’ordine, Roma, i tramonti sul Golfo di Policastro e i vigili del fuoco.
Claudio D'Amico on sabfacebook