Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Signore, è ora di contare!
Manuale di consapevolezza finanziaria

Svuota
Quantità

Si dice che nella vita tutte dovremmo avere un’amica avvocato, una dentista e una che lavora in banca. Ecco, la tua amica che lavora in banca è Ami, che dal 2019 sul suo profilo Instagram aiuta chi vuole prendere in mano la propria situazione finanziaria.

Con questo libro, passo dopo passo, ti aiuterà a superare tutti i dubbi e le incertezze che ti colgono quando affronti il tuo portafoglio. Grazie a un linguaggio semplice, dei test di autoconsapevolezza ed esempi pratici, capirai che tipo di risparmiatrice sei, a che punto sei nella creazione del tuo patrimonio, come prendere serenamente la grande decisione di comprare casa, come risparmiare e gestire le tue spese, che banca scegliere e se sia arrivato il momento di buttarti nel mondo degli investimenti. Sarà un bel viaggio in compagnia di un’amica esperta: pronta a partire?

CAPITOLO 1. CHI SEI? DOVE VAI? AVRAI ABBASTANZA SOLDI PER LA BENZINA?

“Quando penso ai miei soldi sono fiera di essermeli guadagnati, ma ho paura di gestirli male.” “I soldi mi mettono ansia.” “I soldi mi danno autonomia e indipendenza, anche se li vivo con molta paura.”

A causa di vari fattori, non ultimo il retaggio familiare, possiamo avere un rapporto più o meno rilassato con il denaro, ma ben poche di noi hanno un rapporto consapevole. Ci sono persone nate e cresciute in situazioni prive di problemi finanziari, ma che non sono in grado di gestire i propri soldi perché non se ne sono mai occupate. Altre sono cresciute nelle difficoltà e ora vivono nel terrore di fare il passo più lungo della gamba. Altre ancora sono state spronate sin da giovani a occuparsi del loro denaro. Infine, ci sono persone consapevoli del loro rapporto con i soldi, ma che a volte hanno bisogno di essere rassicurate perché è un argomento tabù, che rende difficile il confronto con gli altri.

Continua a leggere

Continua a leggere

Siccome siamo tutte diverse, è impossibile generalizzare tirando una linea e stabilendo che al di sopra di essa “sei brava, bella e felice” e al di sotto non lo sei. Ovviamente, accettare la propria unicità in un mondo dove cercano di standardizzarci il più possibile crea insicurezza.A causa di questa insicurezza, proiettiamo sui soldi le nostre paure e pensiamo che averne tanti o pochi possa essere indice di maggior o minor successo o, peggio, della nostra felicità. Ragionando così non avremo mai abbastanza soldi perché il denaro non è l’unità di misura della nostra felicità.Il denaro non dà nemmeno la tranquillità: se non credi in te stessa, nelle tue risorse e nella tua capacità di affrontare le difficoltà, nemmeno sedendo su una montagna di denaro sarai serena. Spesso carichiamo i soldi di una responsabilità che non hanno: è un po’ come se appiccicassimo su una banconota occhi, bocca e mani e le dessimo il potere di giudicarci e di ostacolarci. Ho una bella notizia per te: i soldi non ci giudicano, non ci scrutano di nascosto e, soprattutto, non ci ostacolano, ma a volte ci fa comodo pensare che siano loro la causa dei nostri problemi. Sei davvero sicura che quella volta che hai rinunciato a un progetto tu l’abbia fatto solo per la mancanza di soldi e non anche per paura? A volte buttarsi ne fa veramente tanta!
Guardati dentro: sotto sotto, quando hai realizzato che probabilmente non avevi abbastanza soldi per concretizzare il tuo progetto, non ti sei sentita sollevata? Del resto non avevi più la responsabilità di quella decisione; dire che non si hanno i soldi sufficienti per fare qualcosa è una scusa socialmente accettabile, non ci espone a critiche e salva anche la nostra coscienza. I soldi sono uno strumento che ci permette di fare o meno le cose, ma siamo noi che decidiamo dove allocare le nostre risorse; i soldi hanno la stessa funzione di una macchina che ci permette di spostarci e andare dove vogliamo. La nostra auto ci giudica? No. Dove andiamo dipende da noi, lei ci porta e basta. Allo stesso modo i soldi sono importanti per la nostra vita, ma servono a soddisfare i nostri bisogni, non devono essere il fine ultimo.
Ogni momento della nostra vita richiede l’impiego di maggiori o minori risorse, negarlo sarebbe una falsità: anche se il nostro sogno fosse quello di andare in India a meditare, avremmo bisogno dei soldi per il viaggio e, seppur pochi, anche per la permanenza. Proprio perché sono uno strumento e non il fine, dobbiamo togliere dai soldi ogni nostra proiezione emotiva: possiamo essere super felici per la torta appena sfornata, ma difficilmente ci commuoveremo dinnanzi al sacco di farina. I soldi sono come la farina in una ricetta: sono un ingrediente importante, ma non sono l’unico e probabilmente non sono nemmeno quello che più influisce sul risultato finale. Con una mente lucida e scevra dall’auto-giudizio ci sarà possibile pianificare il lato finanziario della nostra vita: il risultato che otterremo da questa pianificazione non è e non sarà un metro con cui misurare la nostra persona.
Sarebbe bellissimo se il nostro approccio quotidiano col denaro fosse simile a quello che abbiamo quando dobbiamo pianificare una vacanza o un viaggio: felicità e gratitudine, oltre a una gran voglia di partire. Le nostre energie ed emozioni devono confluire nella nostra vita o nel nostro sogno/progetto alimentandolo e rendendolo sempre più vivido, ma non dovranno condizionare la parte finanziaria, cioè il momento in cui facciamo i conti per capire il budget necessario per realizzarlo. Capire se avremo abbastanza benzina per raggiungere la nostra meta non può diventare un giudizio sulla nostra persona: semplicemente, scoprire che non ne abbiamo abbastanza deve attivare tutti i nostri neuroni affinché si possa trovare una soluzione per raggiungere comunque la nostra destinazione. Ma adesso prepariamoci con tutti gli strumenti necessari per affrontare questo viaggio nel mondo dei soldi: ho fatto il pieno, quindi non avremo problemi ad arrivare in fondo.

11 November 2021

Mentelocale

Oggi su Mentelocale si parla di Signore, è ora di contare! Manuale di consapevolezza finanziaria di Pecuniami, che il 18 Novembre parteciperà a BookCity. Qui l'articolo completo.
05 November 2021

Giornale di Brescia

Novembre è il mese dedicato all'educazione finanziaria. Oggi a Brescia la nostra Pecuniami presenterà il suo libro Signore, è ora di contare! Manuale di consapevolezza finanziaria. L'articolo completo sul Giornale di Brescia.
24 October 2021

Cosmopolitan

Cosmopolitan ha stilato la lista dei migliori profili Instagram dedicati all'educazione finanziaria. C'è anche la nostra Pecuniami. Qui puoi trovare l'articolo completo.

24 October 2021

la Repubblica

In occasione della quarta edizione di “L’eredità delle donne” la nostra Pecuniami ha tenuto un Ted sulle strategie di sviluppo di piccole e grandi aziende femminili. Repubblica ha pubblicato il video completo dell'intervento.  
21 October 2021

Vogue Italia

In occasione della quarta edizione di "L'eredità delle donne" su Vogue Italia si parla della nostra Pecuniami e del suo libro in uscita oggi Signore, è ora di contare! Manuale di consapevolezza finanziaria. Qui, l'articolo completo.    
01 October 2021

alfemminile

Manca poco all'uscita del libro di Pecuniami Signore, è ora di contare! Manuale di consapevolezza finanziaria e della sua partecipazione alla quarta edizione di di “L’eredità delle donne” che si terrà a Firenze il 23 ottobre 2021. Per l'occasione, alfemminile ha intervistato la nostra Pecuniami. Qui l'intervista completa.
19 September 2021

Elle

Oggi su Elle si parla del nostro Signore, è ora di contare! Manuale di consapevolezza finanziaria firmato Pecuniami, in uscita il prossimo ottobre. Qui l'articolo completo.
2021-04-12

Aggiornamento

Ciao a tutti, o meglio, ciao a tutte! Vi scrivo per annunciarvi che per la serie "chiamate il coach" di Vanity Fair è uscito un podcast dal titolo "donne e consapevolezza finanziaria". Una bella intervista con Rossella Fiore in cui parliamo del perchè noi donne dobbiamo interessarci, molto più degli uomini, dei nostri soldi. Li lascio il link per ascoltarla da Spreaker https://www.spreaker.com/show/chiamate-il-coach ma potete trovarla sulle principali piattaforme (da Spotify a Google Podcast). A presto!
06 April 2021

Vanity Fair

Oggi su Vanity Fair una bella intervista alla nostra Ami Pecuniami , che parla anche del suo manuale Signore, è ora di contare! Manuale di consapevolezza finanziaria, in uscita il prossimo autunno. Qui l'articolo completo.

Commenti

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Signore, è ora di contare!
Manuale di consapevolezza finanziaria”

Condividi su facebook
Condividi
Condividi su twitter
Tweet
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Pecuniami
alias Ami Fall, lavora in banca da vent’anni. Ha iniziato allo sportello cambi di una banca nel bresciano durante gli studi universitari e non si è più fermata: è stata consulente titoli, analista crediti, viceresponsabile e direttore di filiale. Nel frattempo sono successe molte cose: il cambio lira-euro, la crisi dei mercati finanziari, la crisi del credito e le sue ancora attuali conseguenze. Ed è riuscita a laurearsi in Giurisprudenza lavorando a tempo pieno! Ora si occupa di credito deteriorato in una grande banca ed è sicura che la consapevolezza dei meccanismi del mondo dei soldi possa evitare problemi a tantissime persone. Per questo motivo nel 2019 è nata la sua pagina Instagram @pecuniami. Lì, con tutta la passione che ha per il suo lavoro, si prodiga per raccontare a più persone possibile che il mondo dei soldi è accessibile e va vissuto con consapevolezza e serenità.
Pecuniami on FacebookPecuniami on Instagram
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in posts
Search in pages

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie