Accedi Registrati

Walking Dad – Nato sotto il segno dei gamberi

dario
Overgoal! Un ufficio stampa curerà la visibilità sulla stampa tradizionale e su quella online. Un promotore professionale proporrà il libro ai librai, una strategia dedicata di marketing online consiglierà il libro a nuovi potenziali lettori.
Goal! Il manoscritto passerà alla fase di editing, revisione, progetto grafico e stampa. Una volta pronto, il libro verrà pubblicato in formato cartaceo e ebook, e reso disponibile all'interno del circuito di Messaggerie Libri e nei più importanti store online.
32% Completato
170 Copie all´obiettivoi
Al raggiungimento dell’obiettivo il libro verrà pubblicato
74 Giorni rimasti
Svuota
Quantità
Bozze disponibilii
Se pre-ordini il libro, potrai cominciare a leggere subito le bozze del manoscritto

“Walking Dad – Nato sotto il segno dei gamberi” racconta di come la paternità faccia interpretare il mondo diversamente.
La prima parte è dedicata alle sensazioni di un uomo che è appena diventato padre. Le paure, i discorsi con i nuovi padri chiamati Breaking Dads, il pensiero della morte, l’idea di un amore sconosciuto. La seconda parte è dedicata ai due figli, Martino e Viola, dove l’uomo rivive la sua biografia scrivendo lettere che leggeranno in futuro, come degli archeologi che trovano un’anfora preziosa. Il cercare la felicità altrove, i due volti della verità, l’ambizione che nasconde trappole, come accettare il pensiero che i figli vivono nel mondo e non nel tuo mondo.
L’evoluzione di quest’uomo si esprime al massimo con la trasformazione in un Walking Dad, un supereroe senza apparenti poteri, ma curioso nel diventare una persona migliore.
Dalle mani incerte che accolgono il primo figlio alle mani sicure che afferrano il manubrio di una bicicletta che il padre impara a manovrare a quarant’anni.

Perché ho scritto questo libro?

Ci sono due cose che mi hanno reso davvero libero: la scrittura e diventare padre. Quando i miei figli dormivano, scrivevo delle lunghe lettere rivolte a loro. Doveva essere una cosa privata, un reperto archeologico da ritrovare nel futuro. Ma a volte le raccontavo, a padri, a nonne, a giovanissimi e nasceva un silenzio traballante che mi incuriosiva. Ho trasformato allora il testo in uno spettacolo e ho voluto pubblicare il libro. Perché non tutti siamo genitori, ma siamo tutti figli.

12 luglio 2018

Evento

Presentazione e dialogo sulla campagna Walking Dad, ospite presso SLAM, Via Ariberto 21, Milano. Inizio ore 18,30.
10 luglio 2018

Aggiornamento

I primi 100 che pre-ordineranno il libro avranno in omaggio la spilletta originale Walking Dad.
Tutte le informazioni sullo spettacolo qui.
04 luglio 2018

Aggiornamento

Un breve video per capire. Guardatelo qui!
09 luglio 2018

Evento

Crepes l'Avarizia, Alessandria, Corso IV Novembre 16
Walking Dad sbarca in Alessandria a Crepes l'Avarizia il 9 luglio 2018.
Dalle 21, ingresso gratuito.
Scopri perchè ho imparato ad andare in bicicletta a quarant'anni.
26 giugno 2018

Giovani Genitori

Walking Dad: Dario Benedetto racconta la paternità
Scritto da Alfonsa Sabatino
4-6 minuti
Walking Dad: Dario Benedetto racconta la paternità dalla parte dei padri
Della paternità si parla, ma forse mai abbastanza, forse non nei termini giusti, forse ne parlano più le mamme dei padri, più i professionisti che i padri stessi. Ma, a volte, all’improvviso, qualcuno di loro esce allo scoperto.
Dario Benedetto, per esempio, ha deciso di farlo: lui lavora come attore e autore a Torino, insegna recitazione e comicità in diverse scuole e progetti speciali.
È papà di Martino, quasi tre anni, e Viola che ha otto mesi. “Ho la fortuna di lavorare in orari serali e mi prendo cura di loro durante il giorno mentre la mamma lavora” e da qui è nato il libro “Walking Dad – Nato Sotto il Segno dei Gamberi”, poi diventato anche spettacolo teatrale.
Com’è nato il tuo libro e come è diventato uno spettacolo di teatro?
“Il libro è nato insieme alla sorpresa di diventare padre. Ero uno di quelli che scacciava via l’idea di diventarlo. Ma poi mi sono accorto che solo due cose mi hanno reso davvero libero: la scrittura e la paternità. Ho voluto raccontare questa trasformazione dal vivo, rendendolo uno spettacolo teatrale. Un po’ come fanno i musicisti che trasportano i testi in canzone”.
Un libro e uno spettacolo sulla paternità; ma ti rivolgi solo ai padri? Cosa vuoi dire loro e cosa pensi che loro vogliano sentirsi dire da te?
“Non mi rivolgo solo ai padri, anzi. Durante le repliche moltissimi feedback arrivavano proprio da chi non aveva figli, compresi i giovanissimi. Il tema trattato in questa maniera li intrigava e mi hanno detto una sera “Non dimenticare che non tutti siamo genitori, ma tutti siamo figli”. Riassumeva alla perfezione tutto.
Ai nuovi padri voglio dire che non ha più senso vergognarsi della tenerezza. A differenza dei nostri genitori che vivevano in un contesto completamente diverso, oggi possediamo un tempo mentale e fisico maggiore. Ma non abbiamo un punto di riferimento emotivo. Per questo i padri non parlano. Ed è per questo che nel libro si parla dei Breaking Dads, padri che si ritrovano solo tra di loro per definire una nuova grammatica della tenerezza. Una specie di Fight Club, ma senza sangue. Penso che vogliano sentirsi dire questo: non siete soli, la strada contro le prevenzioni è lunghissima ma ce la possiamo fare. Non abbiate timore di esprimere le vostre naturali perplessità emotive”.
..e alle mamme cosa dici?
“Nel libro le mamme vengono fuori benissimo. Questo perché hanno il problema opposto ai padri. Le madri hanno troppa letteratura intorno e vengono date per scontate. Quindi vivono una forte competizione senza essere troppo ascoltate. Essere perfette è il minimo richiesto. La madre diventa madre da quando si scopre incinta, il padre da quando gli viene messo in braccio il primo figlio”.
Quando un papà fa bene il papà viene chiamato Mammo. siamo ancora molto lontani dalla parità nel lavoro di cura, non è vero?
“Il libro inizia dicendo proprio “Non chiamatemi Mammo”. Non si può sentire più come termine perché trasuda ignoranza e prevenzione. Quando un padre porta in giro da solo il passeggino viene visto come una eccezione. A volte chiedono persino dov’è la madre o se hanno bisogno di aiuto. L’immagine del papà moderno che vive con naturalezza il suo ruolo, senza essere soffocato da stereotipi ormai vecchi, è lontana ma non lontanissima. E nuoce a tutti, sia alla mamma che al papà oltre naturalmente ai figli. Eppure, mai come adesso, mi sono sentito uomo. Tanto da imparare ad andare in bicicletta a quarant’anni per loro. Questo significa essere un Walking Dad, un uomo che è felice nel cercare di essere migliore”.
Progetti per il futuro?
“Continuerò a insegnare ai corsi e ai progetti speciali. Uno di questi è fatto con ragazzi in affido insieme ad un team di registi e psicologi. Io mi occupo di tradurre le loro storie in testi teatrali. La mia intenzione è raggiungere il completamento del crowdfunding del libro. Entro la fine dell’estate deve raggiungere 250 copie o non verrà stampato e distribuito. È una sfida che mi spinge a portare ovunque questo progetto ma ci credo fermamente“.
28 giugno 2018

Evento

Luna's Torta, Via Belfiore Torino
Dario Benedetto in Walking Dad – Nato sotto il segno dei gamberi
Con smodato piacere tendente a infinito siamo pronte a ospitare nuovamente tra i nostri tavoli l’esimio Dario Benedetto con un nuovo progetto: Walking Dad – Nato sotto il segno dei gamberi. Si tratta di un progetto in divenire, perché Dario sarà da noi per promuovere il suo libro che… non è ancora stato pubblicato e che con tutta probabilità lo sarà grazie al vostro contributo. Come funziona tutto ciò?
La sera del 28 giugno, verso le 18:30, giusto in zona aperitivo, si sbarca sulla Luna’s, si ascolta Dario parlare del suo libro futuro e si decide che sarebbe un peccatissimo non fosse pubblicato, quindi si fa una prenotazione del medesimo a Luna’s Torta che, complice Bookabook, la casa editrice in crowdfunding, ve lo farà avere bello e prestante in carta e caratteri tipografici adeguati!
27 giugno 2018

Radio Italia Uno

"Radio Italia Uno" ha come ospite Dario Benedetto che ci racconterà la sua campagna di crowdfunding avviata insieme a bookabook per "Walking Dad-Nato Sotto il Segno dei Gamberi".
Sintonizzatevi alle ore 10 del 27 giugno.
29 giugno 2018

Evento

Circolo B-Locale, Via Bari 22, Torino
Venerdì 29/6, dopo l'aperitivo delle 19.30, avremo ospite il grande Dario Benedetto, e per l'occasione la presentazione del libro avverrà nel cortile condominiale. "Un condominio di libri", appunto: un tentativo di portare gli eventi culturali dove le persone vivono.
“Walking Dad-Nato Sotto il Segno dei Gamberi” racconta di come la paternità faccia interpretare il mondo diversamente. Il cercare la felicità altrove, i due volti della verità, l'ambizione che nasconde trappole, come accettare il pensiero che i figli vivono nel mondo e non nel tuo mondo.
L'evoluzione di quest'uomo si esprime al massimo con la trasformazione in un Walking Dad, un supereroe senza apparenti poteri, ma curioso nel diventare una persona migliore.
Dalle mani incerte che accolgono il primo figlio alle mani sicure che afferrano il manubrio di una bicicletta che il padre impara a manovrare a quarant'anni." "Walking Dad-Nato Sotto il Segno dei Gamberi", prima di diventare spettacolo, nasce come libro. Un libro che uscirà a breve, ma che potete già acquistare.
Verranno letti alcuni capitoli e verrà spiegato il progetto insieme all'autore Dario Benedetto.

Per visualizzare questo contenuto, accetta le nostre politiche sui cookie.


1520423130581.jpg

Commenti

  1. (proprietario verificato)

    Ho visto lo spettacolo nato in seguito alla scrittura del libro ed è meraviglioso, tenero, molto divertente. Fa venir voglia di fare figli e Dario è un padre da cui prendere ispirazione, almeno un po’! Non vedo l’ora di avere il libro tra le mani.

Lascia un commento

Dario Benedetto
Dario Benedetto nasce. Già questo è un passo in avanti per la sua carriera. Ha lavorato come camionista, operatore sociale, massoterapeuta, assistente alle onoranze funebri, operaio, in diversi call center, facendo tutto male. Ha cominciato una scuola di teatro per puro caso e ha iniziato a lavorare come attore e autore. Insegna in diverse scuole del torinese, scrive spettacoli e lavora nelle produzioni televisive e cinematografiche. Nel 2014, il suo spettacolo "Piglia Un Uovo che Ti Sbatto" è diventato un libro grazie a Edizioni Compagine. Ha due figli, Martino e Viola, che lo hanno trasformato in un Walking Dad. Torino è la sua città.
Dario Benedetto on sabwordpressDario Benedetto on sabtwitterDario Benedetto on sabfacebook

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie