Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

Ida Korrigan – La rivolta dei draghi

Svuota
Quantità

Da sempre le creature magiche sono disprezzate e sfruttate dagli esseri umani. Quando la folletta Ida Korrigan, giullare alla corte di re Artù, viene cacciata da Camelot, si ritrova sola nel bosco, in preda alla tristezza e al desiderio di vendetta. L’incontro con il drago Fergal e con l’umano Zheng porterà Ida a compiere un viaggio alla ricerca delle creature magiche stanche dei soprusi degli uomini. Riuscirà Ida, insieme ai suoi compagni, a cambiare il cuore malvagio degli esseri umani?

E se scombussolassi tutte le vostre certezze? E se mettessi in discussione tutto ciò a cui avete sempre creduto? E se vi buttassi in faccia un’altra verità?
Cosa pensereste se vi dicessi che non sono stati i batteri i primi abitanti della nostra Terra? Cosa pensereste se vi dicessi che sono stati gli esseri magici i primi a camminare sul nostro terreno, e che sono stati proprio loro a dare vita a tutta la bellezza intorno a noi?
Probabilmente ora starete ridendo e starete pensando che io sia matta, ma facciamo un patto, stipuliamo il famoso accordo tra autore e lettore: fate finta che ciò che andrete a leggere da questo momento fino alla fine del nostro viaggio sia tutto vero, accettate questa «verità» solo per gli attimi in cui starete leggendo questo racconto.
Siamo d’accordo? Bene, allora prestate molta attenzione a quello che sto per dirvi.

Continua a leggere

Continua a leggere

La Dea aveva creato gli esseri magici prima di qualsiasi altra creatura vivente, e li aveva creati con uno scopo ben preciso: voleva che fossero loro a dare origine a ogni meraviglia che ci circonda. Alberi, montagne, laghi, fiumi, mari. Ogni cosa. Solo dopo vennero i dinosauri, sempre per il volere divino.
Ma cosa accadde un giorno? Be’, potete ben immaginare…
Per caso siete al corrente di quello che si dice in giro? Nel caso non lo foste, non c’è problema, ve lo dico io adesso: si pensa che i folletti siano in grado di prevedere il futuro, o che perlomeno lo siano stati in passato. Ebbene, secondo la leggenda, un giorno un folletto ebbe una visione: una stella rossa. Una bellissima, remota, misteriosa e sfavillante stella rossa. Si stava facendo sempre più vicina, sempre più grande, sempre più letale. La meraviglia e la curiosità lasciarono il posto alla paura e al panico.
Il folletto, spaventato, mise tutti al corrente dell’imminente pericolo. Sapeva quando la roccia infuocata sarebbe caduta, l’unica cosa da fare era mettersi al riparo. Gli unici che rimasero all’aperto, inermi e vulnerabili, furono i dinosauri. Essi non possedevano il dono del linguaggio, il folletto aveva provato in tutti i modi a spiegar loro che sarebbero dovuti scappare, ma non capirono, e furono abbandonati a quel terribile destino. La stella rossa cadde… e poi il nulla. Solo distruzione, desolazione, tristezza.
E così, gli esseri magici si salvarono, mentre i dinosauri perirono in un inferno di fuoco.
La Dea, distrutta per la perdita dei propri figli, decise di crearne degli altri, simili a quelli precedenti, ma con delle particolarità: queste nuove creature, oltre a possedere il dono dell’intelligenza e del linguaggio, vantavano di altre capacità… la capacità di volare e di sputare fuoco! In questo modo, in futuro sarebbero stati capaci di difendersi. Così nacquero i draghi.
E poi siamo arrivati noi, gli umani. Sapete perché la Dea ci ha creati? Per far sì che ci fossero delle creature che apprezzassero e potessero godere dell’opera degli esseri magici.
Vi porrò un piccolo quesito, miei cari lettori. Secondo voi, abbiamo rispettato le volontà della Dea? Abbiamo fatto ciò che lei ci aveva incaricato di fare? In parte sì, ma in parte no. Abbiamo abbattuto alberi, costruito villaggi nei boschi dove vivevano tranquille e serene le creature magiche. Abbiamo ucciso degli esseri come i draghi per divertimento o perché li trovavamo terribilmente spaventosi, anche se questi, in quel preciso momento, si stavano facendo gli affari loro e non rappresentavano una minaccia.
Noi non abbiamo apprezzato l’opera dei primi figli della Dea, noi abbiamo fatto di essa ciò che volevamo. Ma qualcuno, un giorno, decise che le cose sarebbero dovute cambiare…

La giullare di Re Artù

Il castello, quel giorno, era baciato dal sole. L’erba intorno era verde come non lo era mai stata prima di allora, creando un magnifico contrasto con il cielo azzurro.
Le porte di Camelot erano aperte, consentendo l’entrata di un numero non indifferente di persone, tutte perfettamente allegre e rilassate. Parlavano insieme con entusiasmo, riempendo l’aria del loro cicaleccio pieno di vita e di spensieratezza.
All’interno delle mura, bambini travestiti da cavalieri duellavano con delle spade di legno, ovunque erano state appese bandiere che raffiguravano un uomo che trafiggeva un drago, e la gente non la smetteva di andare in giro e di chiacchierare amabilmente con i propri amici.
Gli abitanti di tutti i regni che si trovavano nei dintorni erano giunti a Camelot, in quel giorno di festa. Era una giornata importante, era la Giornata della Rimembranza, la giornata in cui Uther Pendragon aveva ucciso la bestia, divenendo così re. Tutti quanti conoscevano la storia: Merlino aveva indicato all’eroe un drago in particolare, un drago da abbattere. Solo sconfiggendolo avrebbe potuto indossare la corona, in quanto sovrano forte e coraggioso.
Dopo la morte del padre, Re Artù aveva ritenuto opportuno continuare a celebrare quel giorno, in modo che il gesto eroico del tanto amato genitore non venisse mai dimenticato.
Tutti erano felici, quel giorno, in particolare una persona…

2024-02-19

RadioVeg

Intervista che ho fatto con RadioVeg, dove parlo di Ida Korrigan - La rivolta dei draghi. Potete trovarla anche in versione podcast
2024-01-30

Evento

Casa della Pietra, Aurisina Evento in onore di Ida Korrigan - La rivolta dei draghi. Io e altri attori leggeremo dei pezzi del libro, ci sarà musica antica, parlerò del romanzo e sarò disponibile per rispondere alle domande dei presenti
2023-12-20

Evento

Knulp, Trieste, Via Madonna del Mare 7a La presentazione prevede: lettura dell'incipit, brevi intervalli di musica antica, discorso sul making of del libro, domande dei presenti e il firmacopie
2023-10-25

Evento

Antico Caffè San Marco, Trieste Presentazione di "Ida Korrigan. La rivolta dei draghi". La presentazione prevede: lettura dell'incipit, alcuni dettagli sul "dietro le quinte" dell'opera, domande dei presenti e naturalmente il firmacopie
2023-10-01

Evento

Trieste, Piazza Verdi A Trieste, ogni anno, c'è l'Animal festival, in occasione del World Animal Day e di San Francesco (di solito, infatti, l'evento si svolge il 4 ottobre). Farò da presentatrice e farò anche pubblicità al mio libro, dal momento che affronta i temi del festival
2023-07-21

Aggiornamento

Il libro è ufficialmente disponibile! Grazie a chi ha pre ordinato e a chi lo prenderà in seguito. Allego la bellissima locandina preparata da Bookabook
2022-12-23

Aggiornamento

Banchetto organizzato dall'associazione Naica, dove farò volantinaggio per il libro. Saremo operativi pure il giorno dopo
2022-12-20

Aggiornamento

Volantinaggio
2022-12-07

Aggiornamento

Ad ottobre, ad un banchetto contro la caccia (tema presente nel mio libro), ho fatto volantinaggio, proponendo alle persone il QR code per pre ordinare il mio libro. Quel qr code ormai è scaduto, ma di recente ne ho creato un altro, che ancora oggi dovrebbe funzionare.
2022-12-06

Aggiornamento

Ho creato dei profili per promuovere il libro. Potete trovarli su facebook, Instagram, Tiktok e pure YouTube, digitando Lucrezia Zerovaz
2022-11-15

Evento

Zoom Evento sempre organizzato dalla Naica, questa volta online, per le persone che non erano riuscite ad essere presenti il martedì precedente
2022-11-08

Evento

Sircelli Trieste Evento che si è tenuto in una caffetteria a Trieste, organizzato dalla Naica, associazione vegana culturale locale. L'esito è stato molto positivo
2022-11-18

Aggiornamento

È attiva una pagina facebook inerente al libro. La si può trovare digitando Ida Korrigan - La rivolta dei draghi.

Commenti

  1. Sonia Leoni

    (proprietario verificato)

    Libro a dir poco eccezionale.
    Se come me siete amanti dell’avventura e degli animali vi consiglio questo piccolo capolavoro di scrittura.
    Ambientato in un mondo lontano, durante il periodo medievale, la protagonista, Ida Korrigan, simpatica giullare di Re Artù, si ritroverà ad affrontare numerose sfide ed a scoprire realtà che cambieranno per sempre la sua esistenza.
    La scrittrice, Lucrezia, è una giovanissima ragazza Triestina che con le sue capacità di scrittura ti tiene incollata al libro dalla prima all’ultima pagina.
    Che posso dire? Lo consiglio assolutamente!!! A tutti, grandi e piccini.

Aggiungere un Commento

Condividi
Tweet
WhatsApp
Lucrezia Zerovaz
Classe 1997, è nata a Trieste e si è diplomata al liceo delle scienze umane. Fin da piccola si appassiona alla letteratura e tra i suoi autori preferiti ci sono Jane Austen, Charlotte Brontë, Louisa May Alcott e J.R.R. Tolkien. Ha iniziato a recitare all’età di dodici anni e dal 2019 è attiva nel campo della lotta per i diritti degli animali, tema centrale di Ida Korrigan. La rivolta dei draghi.
Lucrezia Zerovaz on FacebookLucrezia Zerovaz on Instagram
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors