Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

La simpatia di una vita senza importanza

740x420 (21)
97%
7 copie
all´obiettivo
57
Giorni rimasti
Svuota
Quantità
Consegna prevista Dicembre 2024
Bozze disponibili

Un lago e un neonato lasciato tra le sterpaglie. Con quest’immagine inizia “La leggenda dell’uomo di vetro”, la narrazione di una vita straordinaria che si scopre banale; il tortuoso cammino di un’eccezionalità soffocata dal mondo che la circonda. Forse solo il frutto di una penna fantasiosa o forse la cronaca di una normalità conquistata ad un prezzo carissimo.
“L’uomo che dimenticò il tempo” è il racconto centrale, l’anello di congiunzione tra una leggenda e un diario privato. L’uomo che dimenticò il tempo è la rivoluzione, è l’adolescenza laddove l’uomo di vetro è la fanciullezza, Il protagonista è un uomo che sa la necessità della rivolta, che crede di poterla domare. Scoprendo che ogni rivoluzione è un’amante esigente e scostante come si comporterà?
Siamo all’ultima storia, idealmente, la maturità: “L’uomo che non esisteva”; un diario privato, un diario di pagine ferite dalla penna. Un diario che racconta, in presa diretta, l’esistenza nel momento in cui scopre il dubbio di sé.

Perché ho scritto questo libro?

Simpatia: soffrire insieme; dunque “soffrire insieme ad una vita senza importanza”- tre storie che sono un’unica grande storia, una sola grande vita macchiata di nero sospinta da un humor nero. tre storie normali che si sono credute grandi per poi scoprirsi tremendamente inutili; ma forse è proprio l’inutilità, se non la più la più invidiabile forma dell’esistenza, la più pura. Dolore e riso: non è forse soprattutto questo la simpatia?

ANTEPRIMA NON EDITATA

– Quindi ci lascia caro giovanotto?! –
Mosse il capo e fece per allontanarsi.
– Ma se va via anche da qui quando troverà una bella figliuola, quando metterà su famiglia? Dovrebbe fermarsi caro ragazzo! –
In quel momento si aggiunse ai due il professor Nuti.
– Fermati e non avrai bisogno di niente tranne che del tempo. – disse sorridendo rivolgendosi all’amico.
– Questa poi?! Di cos’altro si dovrebbe aver bisogno?! – disse la portinaia visibilmente contrariata.
– Di un tempo… si ecco, di un tempo diverso. – lo disse con la lucida convinzione di chi non può essere compreso.
la donna ora sembrava trasalire, tenne fissi gli occhi al cielo poi li abbassò e disse:
– Ma insomma, per lei cos’è il tempo?! –
Si voltò e riprese il cammino, con la mano verso l’alto fece un cenno di saluto e disse: «Oibò signora mia, l’ho scordato».

Troverai qui tutte le novità su questo libro

Commenti

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La simpatia di una vita senza importanza”

Condividi
Tweet
WhatsApp
Enrico Di Biasio
Sono Enrico Di Biasio, nato nel 1995 in una cittadina del Lazio. Fin da che ho memoria ho la passione per le storie, soprattutto per quelle che potevano non essere raccontate ma che qualcuno, fortunatamente, ha portato alla luce.
Sono laureato in Italianistica presso l'università di Bologna.
Enrico Di Biasio on FacebookEnrico Di Biasio on Instagram
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors