Accedi Registrati

Libro del mese: Anonima

A maggio abbiamo dato il via a una nuova iniziativa sul blog: il libro del mese. Ogni trenta giorni scegliamo un titolo del nostro catalogo e gli dedichiamo un post sul blog: siete curiosi di scoprire qual è il prossimo? Per accogliere l’estate, il libro di giugno è il coinvolgente romanzo d’esordio di Manuela Mannino, Anonima. […]

 

 

A maggio abbiamo dato il via a una nuova iniziativa sul blog: il libro del mese. Ogni trenta giorni scegliamo un titolo del nostro catalogo e gli dedichiamo un post sul blog: siete curiosi di scoprire qual è il prossimo? Per accogliere l’estate, il libro di giugno è il coinvolgente romanzo d’esordio di Manuela Mannino, Anonima.

L’autrice

Manuela Mannino, alle spalle una laurea in agraria e un grande amore per l’enologia, si approccia alla scrittura quasi per gioco, iscrivendosi a Wattpad. Ben presto, però, scrivere diventa per lei indispensabile. Dopo un premio letterario ottenuto per un racconto breve, si cimenta in un corso di scrittura e pubblica nel 2016 un romanzo su Wattpad, vincendo così il premio stanziato dall’omonima piattaforma. Anonima, edito bookabook, è la sua prima opera pubblicata da un editore.

Il libro

Ambra è apparentemente un’anonima ragazza che lavora in una casa di riposo. Ogni giorno si sveglia e, fedele in modo quasi ossessivo alla sua rigida routine, mette un passo davanti all’altro per andare avanti. Colazione, tragitto verso la casa di riposo, sempre e rigorosamente a piedi e facendo attenzione a non calpestare le fughe tra le piastrelle del marciapiede; poi le solite mansioni, la pausa sigaretta nel giardino, il ritorno, la corsa, i suoi libri in una casa piena di quadri dipinti tutti dalla stessa autrice, Sara. Non ci sono amici nella sua vita, a parte Lorenzo, un giovane avvocato; non ci sono passioni, non ci sono vizi, solo una piatta normalità.

Perché Ambra è così sola? Perché così chiusa in se stessa? Queste le domande che il lettore si pone durante la lettura e cui dà voce Luca, un nuovo medico assunto in casa di riposo che, non appena vede la ragazza, se ne innamora perdutamente e cerca di scalfire la corazza che lei porta addosso come un’armatura. Le ripetute resistenze di Ambra non lo scoraggiano, come non scoraggiano chi legge: Luca vuole affondare in quegli occhi, vuole consolarli, liberarli da quell’infinita tristezza che Ambra affoga nell’apatia di ogni giorno, per vivere anestetizzata dal dolore. 

Quale segreto c’è nel suo passato? Da cosa fugge? Quando Luca finalmente fa breccia nel suo cuore, quando sembra che Ambra possa ancora aspirare a una vita normale, il suo segreto torna a farle visita, come un fantasma, una maledizione che ha un solo, drammatico nome: Massimo.

Una citazione

“Non riesco a urlare, scalcio e graffio quelle braccia tese. E poi mi sveglio. Le mani aggrappate alle lenzuola ormai divelte, ho il fiatone, mi manca l’aria, il cuore a mille e gli occhi spalancati ansiosi di registrare l’ambiente della mia camera per accertarmi di essere al sicuro.”

Chi è Massimo? A quale grande segreto è legato? Se ti abbiamo incuriosito e sei arrivato a leggere fino a qui, ecco per te un coupon da 3€, utilizzabile sia sulla versione cartacea sia sull’ebook di Anonima: sarà sufficiente inserire la parola anonima al momento dell’acquisto. Buona lettura!

Chiara Mostini

Partecipa alla discussione

Devi aver effettuato il login per pubblicare un commento.

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie