Accedi Registrati

Il crowdfunding del libro e i social network: come promuoviamo le nostre campagne

Nel tempo abbiamo incrementato le attività con le quali affianchiamo le nuove proposte: campaign strategy, supporto continuo, materiali grafici, email marketing e, da ottobre 2018, la pubblicità attraverso i social network. Oggi ci concentreremo su quest’ultimo punto.

 

 

La campagna di crowdfunding è un momento fondamentale per la costruzione di un pubblico attorno a un libro (lo abbiamo raccontato qui e qui).

Pubblico che in molti casi si trasforma nel vero e proprio vantaggio competitivo di quel libro una volta pubblicato.

Ma che cosa fa esattamente bookabook per supportare le campagne di crowdfunding?

Nel tempo abbiamo incrementato le attività con le quali affianchiamo le nuove proposte: campaign strategy (ne parliamo qui), supporto continuo, materiali grafici, email marketing e, da ottobre 2018, la pubblicità attraverso i social network.

Oggi ci concentreremo su quest’ultimo punto e vi racconteremo come funziona, quando è efficace e, soprattutto, come evitiamo di cadere nella trappola dello spam.

1- Come dicono oltremanica “il contenuto è il Re”. Per quanto possa essere efficace il battage pubblicitario, il suo obiettivo è portare persone a leggere la sinossi e l’anteprima del libro. Da lì in poi decideranno loro se pre-ordinare o meno una copia. Anche per questo selezioniamo con cura le campagne e, soprattutto, cerchiamo di capire per ciascuna quale possa essere il pubblico più indicato.

2- Parola d’ordine: segmentare. Rivolgersi a un pubblico enorme, soprattutto nella fase di crowdfunding, rischia di non produrre gli effetti sperati. È necessario invece definire dei gruppi di lettori più ristretti e allargare la portata della pubblicità durante la campagna di crowdfunding. Facebook o Instagram? Ogni libro ha il suo canale. Un errore nella fase strategica può capitare, ma dev’essere corretto il prima possibile. Ecco perché monitoriamo costantemente le nostre pubblicità.

3- Conoscere i lettori. Non tutti i lettori sono uguali, anzi. Nel tempo abbiamo imparato a conoscere i lettori che partecipano alle campagne di crowdfunding e li abbiamo suddivisi per preferenze di lettura. Così sappiamo quali lettori divorano i gialli e quali invece preferiscono i rosa. Quali leggono libri ambientati nel presente e quali nel passato o nel futuro. Città o atmosfere bucoliche, introspezione dei personaggi o ritmo narrativo, linguaggio pop o ricercato.

4- Ristorante vuoto o ristorante pieno. L’efficacia di una pubblicità sui social network aumenta proporzionalmente al successo della campagna di crowdfunding (e no, non è quasi mai vero il contrario). Se una campagna si sta costruendo un seguito, gode di un forte passaparola, se banalmente la pagina della campagna è aggiornata, se i lettori commentano l’anteprima, è più facile che altri lettori, arrivati sulla pagina attraverso la pubblicità, decidano di far parte di quella specifica comunità.

5- Evitare lo spam. Internet è un posto fantastico e selvaggio. L’ingrediente segreto della nostra formula per la pubblicità non è far vedere a più persone possibile un libro al quale non sono interessate, ma suggerire ai lettori un libro al quale sono potenzialmente interessati. Lo spam non serve (diffidate di chi dice il contrario), inseguire le persone ancora meno. Ricordate: scoprire un nuovo libro dev’essere un piacere, non un assillo.

6- Un pizzico di fortuna, non arrendersi e imparare dagli errori. Se scrivere un libro non è una scienza esatta, comunicare un libro lo è ancora di meno. Servono creatività, costanza e una certa dose di fortuna. Non sempre bastano questi ingredienti e capita che delle campagne di crowdfunding non vadano per il verso giusto. Fa parte delle regole del gioco: affidarsi ai lettori significa che, di tanto in tanto, qualche sonora bocciatura sia inevitabile. Bisogna avere il coraggio di ripartire subito per nuove avventure, imparare dagli errori e ascoltare i consigli del pubblico. Niente è più prezioso di un feedback negativo, se affrontato nel giusto modo.

Il team di bookabook
Amiamo leggere e scoprire nuovi talenti. Crediamo nella forza del crowdfunding unita alla ricerca della qualità propria dell'editoria tradizionale. Digitale o profumo della carta? Tutti e due!
Il team di bookabook on sabtwitterIl team di bookabook on sabinstagramIl team di bookabook on sabfacebook

Questo sito fa uso di cookie propri e di terze parti per aiutarci a migliorare la tua esperienza di navigazione quando lo visiti. Proseguendo nella navigazione nel nostro sito web, acconsenti all’utilizzo dei cookie. Se vuoi saperne di più, leggi la nostra informativa sui cookie